Navigazione
Chiudi

Ci sono dei temi personali più ricorrenti nella psicologia femminile che in quella maschile. Queste particolarità trovano origine non solo nella personalità femminile, ma soprattutto nell’educazione, nelle strutture del nucleo familiare, nella famiglia d’origine, nella cultura e nel fisico femminile.

Come donna ti riconoscerai sicuramente in alcuni dei punti seguenti.

Alle volte ti puoi sentire sopraffatta dalle emozioni, alle volte diventi ipersensibile e l’umore cambia molto facilmente. Il ciclo mestruale può avere un’influenza maggiore nella tua vita quotidiana di quello che vorresti. Forse hai altre aspettative riguardanti l’intimità e la sessualità del tuo partner.

A secondo delle fasi della tua vita puoi provare emozioni che ti confondono.

Per esempio
  • Pensieri e emozioni riguardanti la scelta sulla maternità,
  • Sentimenti durante e dopo la gestazione e il parto,
  • La crescita dei figli,
  • Emozioni in seguito a un aborto, che sia voluto o non voluto,
  • Cambiamenti durante la menopausa,
  • La maniera in cui vivi la tua sessualità,
  • Volere avere un figlio ma non riuscirci.

 In mezzo a tutto questo può succederti di sentirti a disagio, di soffrire a causa di un eccessivo perfezionismo, di sviluppare sensi di colpa, d’impotenza, d’inadeguatezza e diverse paure.

Così potresti trovarti a rinunciare alla ricerca della tua felicità personale per cercare di soddisfare aspettative dei genitori, del partner, delle persone che ti sono vicine, della moda e della società. Spesso le donne tendono a sentirsi vittime delle circostanze mentre invece tutto quello che vorrebbero è essere libere di essere se stesse.

Sembra che le donne abbiano sviluppato una sensibilità naturale nel modo di fare con il prossimo. Il benessere degli altri ha spesso la precedenza sulle proprie necessità. Sono spesso pronte ad aiutare gli altri e trovano difficile dire NO mettendo in primo piano i propri interessi. Il dare e l’avere spesso non sono in equilibrio tra di loro. Essere consce dei propri limiti personali, essere in grado di dire NO e accettarlo dagli altri possono sembrare alle volte delle vere imprese.

Per molte donne è difficile sentire le proprie necessità, esprimerle ed agire di conseguenza. Tutte queste caratteristiche possono svilupparsi in depressione, conflitti interiori, paure, ansia, dipendenze, anoressia o bing-eating, disturbi psicosomatici e stanchezza cronica.

Naturalmente la realtà non è del tutto bianca e nera come è descritta qui sopra e anche gli uomini possono, a loro modo, sviluppare temi simili.

Durante la terapia è possibile lavorare su questi temi in modo da rafforzare il contatto con il mondo interiore e diventare consce delle proprie esigenze in modo che le caratteristiche descritte sopra possano diventare delle opportunità di crescita. Quelle che ora sono debolezze possono diventare punti di forza.