Navigazione
Chiudi

Il modo in cui viviamo la nostra vita adulta è basato su reazioni e strategie di sopravvivenza che abbiamo imparato durante l’infanzia.

Ognuno di noi ha vissuto degli eventi durante l’infanzia che non sono stati elaborati. Questi lasciano tracce nella personalità e un sovraccarico emotivo che è attivato in situazioni della vita quotidiana dell’adulto. Per questa ragione si può solo cambiare il presente capendo ed elaborando questi eventi del passato.

Se da bambini questi eventi ed emozioni erano insostenibili e ingestibili, da adulti disponiamo in genere della forza personale necessaria per l’elaborazione di queste esperienze.

Durante la nostra infanzia impariamo anche a dare un’interpretazione alla realtà, apprendiamo regole e maturiamo convinzioni. Alcune di queste regole e specialmente le convinzioni che nutriamo su noi stessi, possono avere un effetto restrittivo sul nostro sviluppo personale. Uno degli scopi della metodologia del bambino interiore è quello di individuare queste convinzioni e trasformarle in forza personale e in accettazione e amore per noi stessi mediante l’elaborazione degli eventi dell’infanzia. Il nostro passato vive nel presente. La maniera in cui siamo stati trattati da bambini è la maniera in cui noi trattiamo noi stessi da adulti.

Per sopravvivere da bambini abbiamo sviluppato delle strategie che avevano lo scopo di non farci più sentire dolore. Queste strategie sono attive anche nel presente e possono ostacolare il nostro sviluppo personale. Spesso vorremmo credere che la nostra infanzia sia stata rose e fiori, oppure ci diciamo che il nostro passato è passato e che dobbiamo metterci una pietra sopra, che i nostri genitori hanno fatto il meglio che potevano e che siamo tutti vittime delle circostanze. Queste sono maniere in cui il nostro ego prova a tenere in vita l’illusione di un’infanzia “ideale”. Solo nel momento in cui riusciamo ad abbandonare questa illusione, possiamo davvero vivere nel PRESENTE.

In genere utilizziamo molta energia nel sopprimere emozioni come dolore, paura, rabbia e tristezza. Se ci apriamo alle nostre sensazioni, possiamo utilizzare la nostra energia più positivamente. Guarire le ferite del nostro bambino interiore è qualcosa che succede nel presente.

La metodologia del bambino interiore ci aiuta a riconnetterci con il nostro mondo interiore, lasciare andare la paura delle emozioni che noi stessi o altri intorno a noi proviamo, accrescere l’amore per noi stessi e sviluppare modi di vita più salutari.

Qui di seguito delle domande che possono indicare se la terapia del bambino interiore può essere vantaggiosa.

  • L’opinione degli altri su di te è eccessivamente importante?
  • Ti preoccupi troppo di quello che può succedere nel futuro?
  • Ti riesce difficile esprimere le tue emozioni?
  • Ti senti eccessivamente responsabile?
  • Alle volte ti senti vuoto dentro, assente?
  • Hai paura delle critiche che ti possono venire fatte?
  • Sei un perfezionista e ti critichi per come fai le cose?
  • Trovi difficile mettere le tue necessità davanti a quelle degli altri?
  • Ti riesce difficile chiedere qualcosa per te stesso?
  • Hai paura di lasciare che la gente si avvicini troppo, dell’intimità?
  • Sei sensibile all’autorità? Sommessivo o prepotente?
  • Hai paura di sentirti solo?
  • Hai paura di non riuscire, di essere un fallimento?
  • Soffri spesso di dolori alla schiena, al collo, ai muscoli, mal di testa, mal di pancia, stanchezza senza ragione?
  • Hai comportamenti compulsivi tipo bere, mangiare troppo, uso di droghe, gioco d’azzardo, spendere e spandere, guardare troppo la TV, lavorare troppo, fare troppo sport, pulire casa senza poterti fermare...ecc.?
  • Fai spesso quello che DEVI fare e non rimane il tempo per quello che VUOI fare?
  • Trovi difficile rilassarti e goderti il momento?
  • Senti che la tua creatività è bloccata?
  • Hai blocchi a livello sessuale?
  • Ti senti in colpa, ti vergogni, inferiore agli altri?
  • Hai spesso dubbi e indecisioni?
  • Hai molte attese su quello che altre persone o avvenimenti possono apportare nella tua vita e che la tua felicità dipenda da questi?
  • Ti senti spesso impotente?
  • Reputi il prossimo responsabile per come ti fanno sentire?

Tutte queste domande possono indicare che anche tu porti dentro di te conseguenze di traumi avvenuti durante l’infanzia o nel passato.

Il lavoro del bambino interiore può aiutarti a liberarti di molte cose.